ATTIVATA L’EDIZIONE 2016

PROCRASTINATO 7-16 LUGLIO 2016

IN PARTENZA PER ISRAELE….

Immagine11


Il progetto “Master di formazione professionale in archeologia, architettura e valorizzazione” mira in primis ad elevare lo scambio culturale, il dialogo e l’integrazione tra popoli, mediante diverse forme di incontro, che potrà essere ampliato proponendo altri ambiti e altre tematiche, in progetti susseguenti.

La finalità sarà quella di offrire risultati e progetti, come anche proposte concrete e scientificamente sviluppate, mirate al miglioramento e alla rivalutazione degli attuali parametri scientifici di scavo, valutazione e musealizzazione dei siti e dei reperti. Inoltre:

  1. Formare professionisti in grado di seguire il progetto unitario che porta dallo scavo alla musealizzazione, individuando la figura di un coordinatore in grado di controllare l’intero processo e di stabilire un dialogo continuo con i professionisti delle varie aree di competenza. Offrire quindi l’esperienza di lavoro in team, attraverso un dialogo continuo tra archeologia architettura e museografia, elemento cruciale per garantire buoni risultati nel settore del restauro, conservazione e valorizzazione.
  2. Sviluppare un dialogo internazionale in grado di promuovere, instaurare e rafforzare il confronto tra professionalità e esperienze di diversa provenienza e estrazione, al fine di un percorso di accrescimento, che preveda nel tempo una effettiva continuità.
  3. Sviluppare attraverso il dialogo, il confronto e la collaborazione internazionale – possibilmente in più moduli o workshop – tematiche scientificamente verificate, tali da poter diventare proposte di valutazione e di miglioramento degli attuali parametri di scavo, studio e valorizzazione delle architetture antiche e dei reperti (per esempio valutazione della carta Icomos ed eventuali apporti attualizzanti e migliorativi).

PROMOTORI DEL MASTER

La Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello è una sede della Chiesa cattolica, appartenente alla regione ecclesiastica Toscana. Le origini risalgono al sec. V-VI e attestate fin dal sec. VII. Il territorio si sviluppa nella parte meridionale della provincia di Grosseto, comprendente le valli dell’Albegna e del Fiora, la costa con l’Argentario e le isole del Giglio e di Giannutri, il versante meridionale del monte Amiata, anche con il comune senese di Piancastagnaio. È estesa su di una superficie di 2.177 Kmq e conta circa 80.000 abitanti.

La sede è a Pitigliano e il Vescovo attuale è mons. Giovanni Roncari. Oltre ai propri fini religiosi la Diocesi si impegna nella promozione umana attraverso la cultura e il dialogo, tenendo particolarmente presente l’amicizia con la comunità ebraica presente a Pitigliano da oltre mezzo millennio.

L’Associazione “La Piccola Gerusalemme” è un’associazione culturale di cui è Presidente Elena Servi, che ha per scopo la conservazione e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della Comunità ebraica di Pitigliano. A titolo esemplificativo la sua azione si esplicherà attraverso:
– La tutela del cimitero israelitico locale, affiancando, in tale opera, il Comune di Pitigliano;
– La raccolta di materiale da destinare all’istituzione di un museo della storia e della cultura ebraica in genere e della Comunità di Pitigliano in particolare;
– La promozione di manifestazioni culturali e religiose e di attività di carattere turistico – ricreativo.
L’Associazione gestisce l’antico complesso ebraico: la Sinagoga e i locali sottostanti, in cui è allestita una Mostra permanente di cultura ebraica.

Soprintendenza Archeologia del Lazio e Etruria MeridionaleMuseo di Palazzo Orsini